Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Stampa

UN SERVIZIO IN PIU’ OFFERTO DALLA UILTuCS AI PROPRI ISCRITTI

Abbiamo rilevato le difficoltà che incontrano i nostri iscritti nel richiedere la fruizione di alcuni loro diritti e cioè:

  • approntare la pratica per andare in pensione o per il riconoscimento della invalidità o per qualunque richiesta da avanzare all’INPS o all’INAIL evitando lunghe code ai patronati ed entrare a conoscenza preventivamente e velocemente della giusta documentazione da presentare;
  • richiedere la prestazione ai fondi di previdenza integrativa contrattuale come FON.TE, PREVIDENZA COOPERATIVA ecc. e scegliere quella più conveniente tra vitalizio e ritiro del capitale;
  • utilizzare a pieno le prestazioni dei fondi di assistenza sanitaria integrativa come EST, FASIV, COOPERSALUTE, PREVIASS ecc. a volte non tutte conosciute e richieste dall’iscritto.

Con la mano amica della UILTuCS

BASTA CODE   BASTA LUNGAGGINI   BASTA INCOMPRENSIONI

Non solo ti diremo come fare presto e bene, ma lo faremo insieme, facendoti risparmiare tempo e disagi per ottenere il miglior risultato.

Il servizio è gestito dalla signora Rita Giardina ed è rivolto alle Lavoratrici ed ai Lavoratori iscritti alla UILTuCS da almeno sei mesi dalla richiesta dello stesso.

Telefonate alla UILTuCS Torino, sede via Vincenzo Lancia 27, Tel. 011 3855554, dite che volete usufruire del servizio “LA UILTuCS TI DA UNA MANO” e sarete richiamati al più presto al nr. di telefono che avrete lasciato. 

Torino 22 ottobre 2018

U.I.L.Tu.C.S. Segreteria Regionale Piemonte  

Via Lancia, 27 - 10141 Torino

' +39 0113855554 - 7 +39 011378660

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Stampa

 

DOCUMENTO FINALE

Il Coordinamento unitario delle strutture e dei delegati di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs dei Servizi di Vigilanza e di Sicurezza Sussidiaria ed Integrata forniti da privati riunitosi il giorno 14 settembre 2018 presso il Centro Congressi Cavour di via Cavour, 50 in Roma per fare il punto sullo stato del negoziato per il rinnovo del CCNL per i Dipendenti da Istituti ed Imprese della Vigilanza Privata e dei Servizi Fiduciari scaduto dal 31 dicembre 2015, nel condividere i contenuti sviluppati nel corso del dibattito,

REITERA

la propria insoddisfazione per la condotta negoziale delle controparti datoriali tesa unicamente a dilatare i tempi di una trattativa già lunga e tuttora lontana dal delineare la sua positiva conclusione;

la necessità di imprimere, sulla scorta dello slancio al quale la categoria nel suo complesso ha saputo dare vita in occasione della giornata di sciopero generale del 4 maggio scorso e della concomitante ed imponente manifestazione nazionale tenuta in Piazza SS. Apostoli a Roma, un’ulteriore svolta in seno alla strategia di contrasto alle tattiche dilatorie poste in essere dalle associazioni nazionali degli istituti e delle imprese firmatarie il CCNL orami scaduto da più di 33 mesi;

la volontà di rilanciare la vertenza per il rinnovo del CCNL con una campagna informativa a tappeto – da realizzare a livello unitario con assemblee, attivi ed incontri pubblici – e finalizzata a far crescere il livello di condivisione, anche in seno alla pubblica opinione, rispetto alle posizioni delle OO.SS. ed al loro sforzo negoziale di addivenire alla sottoscrizione di un’intesa dignitosa, rispettosa del contributo che le lavoratrici ed i lavoratori della Vigilanza Privata e della Sicurezza Sussidiaria ed Integrata danno quotidianamente per garantire l’ordinato svolgersi sia della vita civile che delle attività economiche e produttive.

RIGETTA

l’impostazione negoziale – peraltro rinvenibile in maniera trasversale in tutte le esorbitanti richieste formulate dalle associazioni datoriali – per la quale la sopravvivenza del settore ed il suo consolidamento in termini di competitività si realizzino unicamente mortificando una categoria costituita, nella gran parte dei casi, da operatrici ed operatori che rischiano quotidianamente la propria vita per la sicurezza degli altri.

AUSPICA

che le rivendicazioni contenute nella piattaforma unitaria a suo tempo presentata alle controparti negoziali ottengano adeguata risposta al fine di pervenire in tempi brevi all’accordo di rinnovo.

APPROVA

l’avvio di una campagna di informazione e diffusione della vertenza, da dispiegare su tutto il territorio nazionale, attraverso assemblee ed attivi dei delegati territoriali/regionali, anche coinvolgendo il Ministero dell’Interno, il Ministero del Lavoro e le Istituzioni locali; la proposta delle Segreterie Nazionali di proclamare, in assenza di avanzamenti significativi del negoziato, due giornate di sciopero secondo modalità da definirsi successivamente.

Roma, 14 settembre 2018

Approvato all’unanimità

Stampa

Avviato il confronto con Pam Panorama sul Cia, contratto integrativo aziendale. Stabilità dell’occupazione, organizzazione del lavoro, welfare aziendale, sicurezza nei luoghi di lavoro e formazione continua, sono i punti qualificanti del confronto che, in autunno, entrerà nel vivo.

“L’obiettivo della Uiltucs è quello di assicurare condizioni di lavoro e salariali adeguate e stabili agli oltre 7100 lavoratori del Gruppo Pam Panorama”. L’intervento è di Paolo Andreani della Uiltucs Nazionale, presente il 13 luglio all’incontro con il Gruppo Pam Panorama inerente lo stato delle relazioni sindacali in essere e l’avvio di un confronto finalizzato a realizzare un contratto integrativo aziendale.

Le parti in premessa hanno approfondito la dinamica dell’utilizzo degli ammortizzatori sociali in essere anche a seguito della definizioni di accordi atti ad evitare licenziamenti collettivi prevalentemente riconducibili alle regioni della toscana e del Lazio.

Risultano alla data odierna essere coinvolti dieci punti vendita sugli oltre 180 del Gruppo.

L’impresa ha annunciato anche l’avvio di una riflessione sulla possibile internalizzazione di alcune attività (quali ad esempio il recupero dei carrelli, la produzione del pane, dei piatti pronti e l’antitaccheggio) anche finalizzate al contenimento dei costi.

In presenza di un nuovo piano industriale presentato nello scorso maggio e della ragionevole prospettiva di migliorare la gestione caratteristica le parti si sono confrontate sulla possibile ripresa di un dialogo per realizzare un nuovo contratto integrativo aziendale.

Pur in presenza di un pluralismo di opinioni, i temi condivisi da poter approfondire risultano essere quelli della stabilità occupazionale, dell’organizzazione del lavoro, della sicurezza e del lavoro, della formazione permanente e del welfare contrattuale.

Il confronto proseguirà nel prossimo mese di ottobre.

Stampa

 

La UILTuCS UIL di Torino e del Piemonte, Organizzazione Sindacale delle lavoratrici e dei lavoratori del Commercio, Terziario, Ristorazione, Vigilanza e Servizi, da Lunedì 2 luglio 2018 sarà presente con un camper all’uopo attrezzato, nei parcheggi dei Centri Commerciali di Torino e Provincia per fornire informazioni e servizi in primo luogo alle lavoratrici ed ai lavoratori della categoria, ma rendendo disponibilità ad offrire le indicazioni richieste anche ai dipendenti in forza in altri settori, ai pensionati ed ai comuni cittadini.

La Sede Mobile è  una sede sindacale in grado di fornire assistenza e consulenza qualificata ai dipendenti da Aziende del Commercio Turismo e Servizi su tutte le tematiche inerenti il rapporto di lavoro come ad esempio:

Orari di lavoro, orari dei part time, mansioni, livelli di inquadramento professionale, retribuzioni, scatti di anzianità, ferie, permessi retribuiti, riposi, festività, lavoro domenicale, trasferimenti, malattia ed infortunio, aspettative, congedi e aspettative per maternità e paternità, assistenza e previdenza complementare, assistenza familiare, mobbing.

La UILTuCS UIL è firmataria e competente per i seguenti CONTRATTI COLLETTIVI di LAVORO:

Commercio – piccola, media e grande distribuzione; Terziario – informatica, distribuzione del farmaco, concessionarie; Cooperative della distribuzione commerciale, Pubblici Esercizi, Mense Aziendali e Scolastiche, Vigilanza Privata armata e non armata, Servizi Fiduciari, Farmacie Private e Municipalizzate, Portieri di condominio, Colf, Badanti, Studi Professionali, Settore socio assistenziale – case di riposo.

AI lavoratori di altre categorie o ai pensionati o comunque a comuni cittadini, potranno essere fornite informazioni di massima ed essere indirizzati verso gli uffici sindacali preposti.

Pagina 2 di 20